Il calcolo del reddito limite nel gratuito patrocinio

Siamo una famiglia in difficoltà, il nostro reddito supera di poco il limite per accedere al gratuito patrocinio, abbiamo però cinque figli a carico, una mia conoscente con reddito poco inferiore e senza figli vi ha acceduto, a me pare un’ingiustizia.

È ammesso al patrocinio a spese dello Stato (gratuito patrocinio) solo colui che sia titolare di un reddito imponibile IRPEF non superiore ad 11 mila 369,24 euro. In ambito penale, il limite di reddito è elevato di 1.032,91 euro per ognuno dei familiari conviventi. Tuttavia, il reddito da tenere presente ai fini in questione è quello che risulta dalla somma dei redditi di tutti i cittadini conviventi, che siano coniugi o familiari. Il caso descritto è purtroppo ricorrente e, peraltro, analoga situazione è stata incidentalmente esaminata con la sentenza n. 219 del 2017 della Corte Costituzionale. Quest’ultima ha ritenuto inadeguato il suddetto modo di calcolo del limite di reddito in quanto considera in maniera unilaterale la composizione plurisoggettiva della famiglia, attribuendo rilievo alla convivenza solo in quanto portatrice di accrescimento delle capacità economiche della famiglia, omettendo di considerare, senza una logica giustificazione, che il reddito familiare può essere diversamente gravato dalle necessità di mantenimento di una pluralità variabile di soggetti. In parole povere non è giusto che nel limite reddituale di legge non influisca il numero dei famigliari privi di reddito. Nella decisione in commento la Corte esorta il legislatore ad intervenire ai fini di sanare questa mancanza nella norma, auspicando la fissazione di tetti consoni per l’ammissione al beneficio, che tengano conto della funzionalità del reddito, ossia della sua destinazione alla soddisfazione delle esigenze di vita dei familiari a carico, incrementandone il limite magari anche in base al numero, all’età e alle condizioni di salute di detti familiari.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Avv. Andrea FucciArticolo scritto da Avv. Andrea Fucci (128 Posts)

Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;


Avv. Andrea Fucci
About Avv. Andrea Fucci 128 Articles
Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*