BRUCIARE STERPAGLIE ALL’APERTO NEL 2018

Gentile Avvocato, ieri dentro casa l’aria era irrespirabile,  un vicino ha appiccato il fuoco ad un cumulo di sterpaglie sul suo giardino. Ma tutto questo è lecito? Lo spazio del lecito in una condotta di questo genere, specialmente in aree urbane, oggi è ridotto al minimo. Non siamo più in una società agricola e gli incendi boschivi sono una triste realtà.  Accendendo sterpaglie si genera fumo, polveri sottili, immissioni maleodoranti (e talvolta nocive) vietate dal Codice Civile (art. 844). Da un punto di vista penale, oltre ai casi i incendio doloso o colposo, viene punito il reato di smaltimento non autorizzato di rifiuti. Per la Cassazione (Sent. n. 38658 del 2017), ai sensi del T.U. ambiente (D.lgs. 152/06) è lecita l’attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli dei vegetali non pericolosi in quantità giornaliere non superiori a tre metri cubi per ettaro effettuata nel luogo di produzione, rientrando nelle pratiche agricole consentite per il reimpiego dei materiali come sostanze concimanti. Tuttavia, nei periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi la combustione di residui vegetali agricoli e forestali è sempre vietata. I Comuni hanno la facoltà di sospendere, differire o vietare la combustione all’aperto in tutti i casi in cui sussistono condizioni meteorologiche, climatiche o ambientali sfavorevoli o quando possano derivare rischi per l’incolumità e per la salute umana. Dal quadro sommario sopra descritto appare evidente come per bruciare lecitamente sfalci e potature il nostro vicino dovrà prestare attenzione ad a) se in quel periodo non ci sono divieti o prescrizioni comunali, b) a cosa brucia, c) alla quantità/ettaro, c)a non generare immissioni fastidiose per i vicini (in città lo sono sempre, in campagna il livello della tolleranza si deve alzare). Se non si è agricoltori di professione, a mio avviso è più saggio, ecologico e gratuito caricare tutto e gettare negli appositi a ciò riservati o all’eco-isola.

Avv. Andrea Fucci
About Avv. Andrea Fucci 135 Articles
Nato a Carmagnola (TO) il 08/01/1973, Avvocato Civilista iscritto presso l’Ordine di Pinerolo (TO); AREE TEMATICHE DI COMPETENZA: commercio elettronico, condominio, contratti in genere,diritti del consumatore, diritti reali, diritto agrario, diritto amministrativo, diritto commerciale, diritto del lavoro, diritto della proprietà immobiliare, diritto di famiglia, fallimento, infortunistica stradale, locazione/sfratti, marchi/brevetti, successioni ereditarie; Fondatore e responsabile del sito www.lexconsulenza.it; dr.fucci@gmail.com ;

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*